Schema abbinamento cibo-vino Sommelier - Gnamm Personal Chef

Ama il tuo cibo, ama il tuo vino!

Oggi parliamo di vino.

Fino a qualche decennio fa, pur avendo un territorio ricco di magnifiche varietà di vitigni, noi italiani consideravamo il vino solo come un alimento energetico complementare, dando poca importanza alla qualità e a quanto fosse rilevante abbinarlo a quello che ci accingevamo a mangiare. Ottimi cuochi e degustatori di cibo, non ci preoccupavamo troppo della bevanda che lo avrebbe accompagnato.

Il grande lavoro compiuto nel tempo per affinare le tecniche di produzione e la cura delle viti, ha portato ad un risveglio dell’attenzione al contenuto del nostro calice.

Tuttora però, molti pensano che ad un buon vino debba essere necessariamente legata una grossa spesa! Non è così, infatti, per quanto detto sopra, molte aziende sono ora in grado di realizzare buoni vini a costo contenuto.

Possiamo quindi concederci il lusso di scegliere la nostra bottiglia in base al gusto e alle caratteristiche in grado di valorizzare i nostri piatti o viceversa. Sì, perché, se volessimo aprire una bottiglia ‘preziosa’ varrebbe la pena di ragionare in maniera inversa :

“Cosa scelgo di cucinare per valorizzare al massimo il gusto di questo vino?”

 

Per capire l’importanza degli abbinamenti, facciamo due esempi elementari: voglio mangiare una tagliata e un piatto di insalata ricca, quindi bevo un bel rosso magari con un buon corpo ma, se non faccio attenzione al condimento dell’insalata e all’eventuale marinatura della carne, rischio di rovinare i sapori poiché il vino mal si abbina con i piatti in cui prevale l’acidità!

Se invece volessi mangiare un pesce, dei molluschi o frutti di mare ma anche una frittata saporita? Potrei scegliere delle bollicine o un bianco secco di buona acidità ma anche, in base alle preparazioni, della giusta aromaticità!

Varie e grandi sono le possibili esperienze sensoriali!

 

Ama il tuo cibo, ama il tuo vino! Gnamm personal chef

 

Concludendo, la teoria dell’abbinamento si basa su criteri tecnico-scientifici e in questo sono bravi i Sommeliers. E’ importante però essere consapevoli del fatto che, se nel quotidiano, beviamo ciò che ci piace, con attenzione, osservando il colore, il profumo e il sapore del vino, sperimentandone gli accostamenti con il cibo, scopriremo un mondo completamente nuovo.

 

 

Mi ripropongo, quindi, di affiancare alle ricette inserite nel blog, gli accostamenti migliori con il vino e, perché no, se ne sentite il bisogno, potreste chiedermi consigli sui vini da abbinare alle vostre ricette!

Nessun commento

Sorry, the comment form is closed at this time.